I terroristi Isis scacciati da Mosul fuggono verso il confine siriano (video)

Sono almeno 10 i soldati iracheni e i miliziani delle Unità di mobilitazione popolare uccisi in un attacco condotto dallo Stato Islamico vicino al confine con la Siria, a nord del valico di Al-Waleed nell’Iraq occidentale. Lo ha reso noto un ufficiale locale, precisando che nell’attacco sono rimasti feriti anche una quarantina di guardie di frontiera e di combattenti. La fonte ha aggiunto che i jihadisti si sono ritirati dalla zona dopo aver subito ingenti perdite dopo ore di scontri. Le forze irachene inoltre hanno interamente riconquistato il quartiere di al-Shifa, vicino alla Città Vecchia di Mosul, dallo Stato Islamico. I terroristi dell’Isis, scacciati da Mosul, stanno riparando verso il confine siriano. Lo ha dichiarato alla televisione di Stato il comandante della polizia Raed Jawdat, spiegando che le sue forze hanno raggiunto le sponde del fiume Tigri. Il quartiere di al-Shifa era l’ultimo in mano all’Is fuori dalla Città Vecchia. E ora è cruciale ricostruire la fiducia tra il governo iracheno e la popolazione di Mosul liberata. A sostenerlo è un ex imam della Grande Moschea di Mosul, la moschea di al-Nuri, all’indomani dell’annuncio del premier iracheno Haider al-Abadi secondo il quale la ripresa del controllo su quanto rimane del sito da parte delle forze irachene segna la fine dell’autoproclamato “califfato” dell’Isis