Genova, vagava sperduto nei boschi da 23 giorni: ritrovato incredibilmente vivo

Vivo, incredibilmente vivo dopo 23 giorni passati nei boschi della Val D’Aveto. Nessuno si aspettava il lieto fine per il 42enne piacentino scomparso a inizio giugno, dato per disperso e ritrovato vivo la scorsa notte vicino al comune di Rezzoaglio, in provincia di Genova.

Ritrovato vivo dopo 23 giorni nei boschi

Lui si chiama Stefano Gentili, ed è un eroico sopravvissuto. Era scomparso lo scorso 12 giugno nell’entroterra ligure sul quale da giorni si erano concentrate le ricerche di forze dell’ordine, vigili del fuoco e soccorso alpino, che non hanno mai perso la speranza di ritrovare l’uomo in vita. E così è stato, per fortuna.  È stato un residente della zona, un carabiniere, ad accorgersi ieri sera (martedì 4 luglio) della sua presenza dopo aver sentito urla e richieste d’aiuto provenire dal bosco, nelle vicinanze del comune sulle alture genovesi. L’uomo, seppure provato, risulta essere in buone condizioni di salute: ha raccontato di aver vagato nei boschi e di essersi nutrito di bacche, senza ricordare che cosa fosse successo nei giorni precedenti. E deve aver vagato molto e molto a lungo: non per niente, Gentili è stato trovato a circa 20 chilometri dal punto in cui aveva lasciato l’auto, lungo la provinciale 586 nel comune di Borzonasca.