Francia, sparatoria vicino a una moschea: 8 feriti, c’è anche una bambina

Una sparatoria accanto alla moschea di Avignone, in stile Far West, con un bilancio che poteva essere ancora  più drammatico. Sono 8 le persone ferite in modo lieve, nel sud est della Francia, in quella che inizialmente sembrava essere un’azione terroristica ma successivamente pare sia stata attribuita a una faida malavitosa locale. Secondo le prime testimonianze – si legge su Le Figaro – almeno due uomini sono usciti da un’auto, intorno alle 22.30, davanti alla moschea e hanno aperto il fuoco, uno dei quali con un fucile da caccia. Gli otto feriti, tra i quali una bambina, non sono in pericolo di vita, ha indicato ancora la Procura. “Dalle prime informazioni, la moschea non sembra essere l’obiettivo, anche se i fatti sono accaduti nella strada dove ha sede, ma non ci sarebbero legami con essa”, ha assicurato la procura, scartando così la pista terroristica. L’inchiesta è stata affidata alla polizia giudiziaria.

Secondo la polizia, che ha iniziato a indagare al caso, è probabile che i malavitosi, protagonisti della sparatoria, abbiano agito per ragioni personali, per un regolamento di conti in stile “mafioso”. Ma l’ombra della vendetta contro i musulmani,come già accaduto qualche giorno fa a Parigi, all’esterno di un’altra moschea,nob fa escludere al momento alcuna ipotesi, sparatoria.