E spuntano le scuse dell’autore del video Trump vs Cnn: solo uno scherzo (VIDEO)

 

Una totale ammissione della responsabilità registica e mediatica: il video è stato «uno scherzo, niente di più». E per video si intende quel contenuto multimediale di neppure 28 secondi in cui Trump picchierebbe a suon di sonori ceffoni la Cnn, simbolico agnello sacrificale dei media responsabili di una campagna di odio contro il tycoon sempre più aspra e faziosa.

Il video di Trump vs la Cnn: le scuse dell’autore sul web

Dunque, in ginocchio sull’agorà internetica, il regista del video, l’utente HanAssholeSolo, si scusa online per la diffusione del video e nell’arco di un argomentato messaggio stigmatizza il mea culpa postando in un post di 700 parole su Reddit (noto forum online statunitense ndr) che «il meme è nato puramente come satira, non voleva essere un incitamento alla violenza contro la Cnn o contro qualsiasi altra fonte di notizie affiliata». Contestualmente, poi, l’utente si è attribuito solo la creazione della versione iniziale del video. «Non avevo idea che qualcuno lo avrebbe preso per poi aggiungere l’audio e farlo finire sul profilo Twitter del presidente», ha ribadito l’internata finito nella bufera, che si è anche scusato per gli altri post «che erano razzisti, fanatici e antisemiti».

«Solo uno scherzo per provocare una reazione»

«Io non sono assolutamente quel tipo di persona, amo e accetto gente di ogni estrazione sociale e l’ho fatto per tutta la mia vita», ha scritto l’utente nel suo messaggio di scuse virtuali, aggiungendo che si è trattato solo di uno «scherzo.. per provocare una reazione». L’user ha poi chiesto a tutti coloro che «trollano» sul web di «soppesare le parole e le azioni» e ha promesso che non pubblicherà più nulla di «offensivo o odioso online», facendo di questo messaggio l’ultimo post del suo account. Fino al prossimo?