Crolla una palazzina a Torre Annunziata: si scava a mani nude per trovare 8 persone

Si scava disperatamente per cercare di salvare le persone rimaste intrappolate sotto le macerie,almeno 4 o 5, che abitavano quella palazzina crollata a Torre Annunziata, lungo Rampa Nunziante, nei pressi dei binari della Circumvesuviana. Il crollo ha riguardato il terzo e il quarto piano dell’abitazione privata, all’interno dei quali vivevano tre famiglie.  Lo schianto è avvenuto stamane poco dopo le sei. A quante pare delle due famiglie che abitavano lo stabile, sono state tratte in salvo due bambine e la madre ma si temono vittime. Al momento sono cinque dispersi. I soccorritori stanno scavando a mano tra le macerie sotto gli occhi del colonnello Melchiorre. Sul posto anche il sindaco Vincenzo Ascione. L’ala interessata dal crollo da giorni era stata evacuata per lavori di manutenzione. I collegamenti ferroviari “sono stati sospesi e sul posto sono in azione i vigili del fuoco. Dalle 6.45 traffico sospeso fra Torre Annunziata e Santa Maria La Bruna (linea convenzionale Napoli – Salerno, via Torre Annunziata) per la presenza di calcinacci sui binari a seguito del crollo di un edificio privato adiacente alla sede ferroviaria” si legge sul sito del gruppo Ferrovie dello Stato; attivati autobus sostituivi tra Torre Annunziata e Santa Maria La bruna.