Civitavecchia, denunciato e fermato il piromane fuggito. Incendi anche in Toscana

Dà fuoco alle sterpaglie ma l’incendio si propaga ai terreni agricoli vicini, divampando per circa 4 ore, e lui scappa. È accaduto in via Braccianese Claudia, a Civitavecchia, provincia di Roma, qualche giorno fa. Sul posto gli investigatori della Polizia di Stato che, dopo una breve indagine, hanno identificato il responsabile, un pregiudicato civitavecchiese di 44 anni. L’uomo aveva deciso di bruciare delle sterpaglie, ma non ha usato le dovute precauzioni e il fuoco si è propagato nei terreni vicini, lambendo anche un’abitazione e danneggiando 4 auto. Quando l’incendio è diventato incontrollabile, il 44enne è scappato. Il fuoco è stato domato dopo 4 ore. Grazie ad alcune testimonianze i poliziotti hanno ricostruito l’accaduto e la dinamica dell’incendio e identificato il piromane che è stato subito denunciato. 

Incendi anche vicino Siena

Prosegue l’allarme fiamme in tutta la penisola. Un incendio è divampato la scorsa notte nei pressi di Monticiano, in provincia di Siena, alla pineta di Tocchi, dove si trova la Scuola antincendio della Regione. La segnalazione alla Sala operativa della Protezione civile è arrivata intorno alle 3 di notte. Gli interventi sono stati immediati: l’incendio è stato spento velocemente, sono bruciati poco più di 150 metri quadrati. A distanza di 700-800 metri dalla Scuola antincendio sono stati trovati due inneschi. Sono stati avvisati i Carabinieri forestali ed è stato chiesto al Cop (Centro operativo provinciale dell’anticendio boschivo) di fare attenzione alla zona. Un incendio analogo era avvenuto otto anni fa.  Nella zona è in corso lo schieramento temporaneo di un secondo elicottero presso la base elicotteri del servizio antincendio della Regione della pineta di Tocchi. Per martedì 1 agosto era già programmata una visita del governatore Enrico Rossi alla Scuola antincendio della Regione a Monticiano.