Choc a Catania, abusi sulla bimba dei datori di lavoro: arrestato domestico cingalese

Ancora l’orrore degli abusi sui bambini. Ancora un orco che, sotto il manto dell’agnello occultava il pelo del lupo. Ancora una figura familiare da cui non ti aspetteresti aggressività e crudeltà. E invece: invece i carabinieri di Mascalucia, nel catanese, hanno arrestato un cingalese di 33 anni per violenza sessuale nei confronti di una bimba minorenne.

Abusi su una bambina di 7 anni: arrestato domestico cingalese

È stata la piccola, di sette anni, a confidare alla madre come il collaboratore domestico, al servizio della famiglia da una decina di anni, negli ultimi tempi, la invitasse spesso a “giocare” nello scantinato, dove la malizia si trasformava in violenza e la finzione del gioco in abuso brutale. La madre, accompagnata dal marito, si è rivolta immediatamente ai carabinieri raccontando e denunciando quanto appreso dalla figlia, particolari agghiaccianti chiaramente votati alla sfera sessuale, indicando anche il luogo dove presumibilmente l’uomo approfittava della bambina all’insaputa dei suoi genitori.

Agenti nascosti intervengo in flagranza e lo arrestano

I militari, appresa la notizia hanno immediatamente informato l’autorità giudiziaria che ha fornito le direttive sulle modalità di intervento, e, dopo alcune ore di appostamento nell’intercapedine di un muro, hanno verificato la piena fondatezza del racconto della minore, operando in flagranza e cogliendo l’orco sul fatto. A fermarlo in tempo i carabinieri che, intervenuti immediatamente, lo hanno ammanettato e condotto, su disposizione dell’autorità giudiziaria, al carcere di Catania Piazza Lanza. l’uomo pagherà per quello che ha fatto. La piccola purtroppo anche, per quanto subito, senza colpa…