Cataldi, calciatore d’oro: si sposa e devolve i regali alla ragazza massacrata dall’ex

Danilo Cataldi, calciatore della Lazio che nell’ultima stagione ha giocato col Genoa, ha sposato ieri l’amata Elisa a Bracciano, con tanti ospiti vip della Nazionale Under 21 reduce dall’Europeo, ma soprattutto con la meravigliosa idea di devolvere i regali in beneficenza, in due direzioni: a Flavio e Francesco, due gemelli di 17 anni affetti dalla malattia di Batten, gravissima sindrome neurodegenerativa, e a Chiara Insidioso, la ragazza ridotta in stato vegetativo a 19 anni dopo essere stata picchiata dall’ex fidanzato. Tutti e tre sono tifosissimi della Lazio e già in passato erano stati protagonisti di altre iniziative di solidarietà.

Alla cerimonia svoltasi al Castello Odescalchi di Bracciano hanno partecipato i copagni di nazionale Benassi, Berardi, Bernardeschi, Pellegrini, più Ricci e Romagnoli che non erano in Polonia, e diversi ex compagni nella Primavera biancocelesti. Centrocampista centrale molto duttile, Danilo Cataldi, di proprietà della Lazio, ha giocato come esterno di centrocampo e trequartista nelle giovanili ma trova la sua collocazione ideale davanti alla difesa (ruolo che ha ricoperto nel Crotone, in Serie B) o come mezza ala di centrocampo. Proprio per questa sua duttilità, può essere accostato per caratteristiche a Claudio Marchisio, giocatore che anche lo stesso Cataldi ha dichiarato essere sua fonte d’ispirazione.