Bologna, esce con un giovane marocchino che la violenta e la riempie di botte

Una donna di 45 anni a Bologna ha denunciato un giovane marocchino per violenza sessuale. “Quell’uomo mi ha violentata e ferita con un coltello”. Questa è stata la denuncia presentata ai carabinieri dalla donna, un’ucraina di 45 anni, che è stata medicata al pronto soccorso dell’ospedale Maggiore.  I medici hanno riscontrato i segni della violenza subìta, e poi lividi, escoriazioni, un dito di un piede fratturato, costole incrinate.

Subito gli uomini dell’Arma si sono messi sulle tracce dello stupratore, in base al racconto fornito dalla donna, di cui dà notizia Il Resto del Carlino: ha raccontato di aver trascorso una serata in centro città con il suo aggressore, un marocchino di qualche anno più giovane di lei, che poi l’ha accompagnata sul bus fino a Casalecchio di Reno, dove lei risiede, e nei pressi di una Coop, l’avrebbe trascinata in un fosso, picchiata, ferita con un coltello e violentata. Il marocchino a quel punto sarebbe fuggito e la donna ha chiamato i soccorsi.