Auto precipita dal viadotto e viene travolta dal treno: salvi i 5 a bordo

Un’incidente che ha dell’incredibile: davvero. Cinque ragazzi a bordo di una Bmw che stava percorrendo un viadotto che svetta sulla ferrovia a Cucciago sono sopravvissuti a uno schianto che neppure la finzione cinematografica avrebbe potuto inscenare più drammaticamente. E la foto riportata in apertura, distribuita dal sito www.canturino.com, lo testimonia inconfutabilmente.

Auto precipita dal viadotto: tutti salvi i 5 passeggeri

L’auto, dunque, ha sfondato il guardrail lungo un viadotto che si staglia sopra la ferrovia del Comasco ed è precipitata sui binari dove poi è stata investita da un treno in arrivo in quel momento: ma incredibilmente i cinque ragazzi a bordo, come confermato dal 118, erano riusciti a portarsi in salvo poso prima uscendo velocemente dall’abitacolo. E a seguito del terribile schianto e della rocambolesca uscita dal mezzo i 5 ragazzi protagonisti di un vero e proprio miracolo hanno riportato semplicemente qialche frattura alle braccia e qualche contusione. E gli operatori del 118 lo confermano, forse increduli a loro volta. Da quel poco che trapela sulla dinamica dello spaventoso incidente sembra che l’auto sulla quale viaggiavano i 5 passeggeri sia sbadata e poi finita fuori strada all’altezza di una curva a sinistra, sfondando il guardrail e precipitando per circa cinque metri sui binari.

Finisce sui binari e viene travolta da un treno

E come ricostruisce il sito dell’ansa in un esaustivo servizio dedicato all’accaduto, «pochi istanti dopo, sul binario a fianco di quello su cui la Bmw è precipitata, è sopraggiunto un treno merci carico di liquidi infiammabili. Il convoglio ha colpito l’auto e l’ha scaraventata avanti di alcuni metri». Una volta rimossa la vettura incidentata – tempestivamente recuperata dai vigili del fuoco – il tratto ferroviario è stato liberato e la circolazione ferroviaria ripristinata nell’arco di breve. per quel che concerne le condizioni dei cinque feriti si apprende che non sono preoccupanti: stanno bene, sotto choc e ancora increduli, ma bene.