Apocalisse in autostrada: fino a 20 km di coda. Ecco i giorni “neri” da evitare

A10 da incubo per gli automobilisti in transito sull’autostrada ligure, alla faccia delle partenze intelligenti. In Liguria la situazione, in questa prima domenica di esodo, è stata critica per l’intera giornata ma anche nel resto d’Italia non va meglio. Nel tratto compreso tra Pietra Ligure (km 67,7) e il Raccordo A10-A06 al km 44 in direzione Allacciamento A7 Milano-Genova, a causa di un incidente, si sono formate in mattinata fino a 20 km di code. Gravi disagi anche nel bivio A10/A26 Trafori provenendo da Ventimiglia verso Gravellona Toce per code dovute al traffico intenso. La Romagna, la frontiera italo svizzera di Chiasso e quella di Tarvisio sono le altre situazioni di congestione attualmente segnalate. La circolazione è intensa fin dalle prime ore del mattino con punte più critiche sparse in vari punti della rete autostradale. Dopo una mattinata da bollino rosso, continuano i disagi  anche sull’A14 con code e traffico intenso in uscita a Civitanova Marche al km 262,6 e coda di 1 km tra Porto Sant’Elpidio e Civitanova Marche. Code anche sull’A9, dove si registra un chilometro di fila al confine con la svizzera tra Como Centro e Chiasso per il passaggio alla Dogana. In mattinata il punto critico, con 7 km di fila in direzione autostrada Milano-Napoli, era stato il km 99.7 della Bologna-Ancona tra Valle del Rubicone e Cesena.

Il prossimo sabato 5 agosto  sarà l’unico bollino nero, ma sono diversi i giorni sconsigliati da Autostrade per mettersi in viaggio, come da schema in basso

(clicca qui) previsioni_traffico_estate