Venerdì nero per gli scioperi. Roma nel caos, la gente non ne può più

Tutto fermo, non si parte. È caos ovunque. Code interminabili di auto, gente esasperata. Venerdì nero per chi oggi deve raggiungere il lavoro con i mezzi pubblici o per chi ha in programma un viaggio di piacere o d’affari. Lo sciopero generale dei trasporti, proclamato da alcuni sindacati autonomi e di base, ha paralizzato tutto. Una protesta, sottolineano Sgb e Cub in una nota, indetta contro le privatizzazioni nel settore. E che ha letteralmente massacrato i cittadini, in primis a Roma, con i mezzi pubblici scomparsi.

Treni – Lo sciopero, dalle 21 di ieri alle 21 di oggi, riguarda Trenitalia (ad eccezione di Piemonte e Valle d’Aosta), Ntv, Trenord e le altre aziende ferroviarie. Ferrovie dello Stato ha comunicato che le Frecce circoleranno regolarmente. In ambito regionale, Trenitalia sarà impegnata ad offrire nel corso dello sciopero un adeguato livello di servizio anche al di fuori della fascia oraria di maggiore frequentazione (6-9 e 18-21) durante la quale sono garantiti per legge, nei giorni feriali, i servizi minimi. Nel corso dello sciopero sarà assicurato il collegamento tra Roma Termini e l’aeroporto di Fiumicino con il ‘Leonardo Express’. Saranno inoltre garantiti i convogli elencati nell’apposita tabella dei treni previsti in caso di sciopero, consultabile sull’orario ufficiale di Trenitalia e sul sito trenitalia.com nella sezione ‘in caso di sciopero’. Alcuni treni Intercity e alcuni convogli regionali che non rientrano tra quelli ‘garantiti’ potranno essere cancellati o limitati nel percorso.

 Aerei – Lo sciopero riguarda tutti i lavoratori del comparto aereo, aeroportuale e indotto degli aeroporti, per 24 ore; il personale navigante (piloti ed assistenti di volo) del gruppo Alitalia-Sai, per quattro ore, dalle 10 alle 14; il personale navigante e di terra delle compagnie aeree operanti in Italia, per 14 ore, dalle 10 a mezzanotte. Il sito dell’Enac pubblica l’elenco dei voli garantiti.

In vista degli scioperi, Alitalia ha attivato un piano straordinario per limitare i disagi e riproteggere sui primi voli disponibili il maggior numero di passeggeri coinvolti dalle cancellazioni. La Compagnia comunica che opereranno regolarmente i voli in programma nelle fasce di garanzia: dalle 7 alle 10 e dalle 18 alle 21. I viaggiatori sono invitati a verificare lo stato del proprio volo, prima di recarsi in aeroporto, chiamando il numero verde 800.65.00.55 (dall’Italia) o il numero +39.06.65649 (dall’estero), oppure contattando l’agenzia di viaggio presso cui hanno acquistato il biglietto. Alitalia ha previsto un rafforzamento del proprio personale negli aeroporti di Roma Fiumicino e Milano Linate per assicurare la massima assistenza ai passeggeri. È stato anche incrementato il numero degli addetti al call center. Saranno inoltre impiegati aerei più capienti, sia sulle rotte domestiche che su quelle internazionali, per trasportare un numero maggiore di viaggiatori.

TRASPORTO PUBBLICO LOCALE – A Roma trasporto pubblico a rischio per gli scioperi, rispettivamente di 24 e 4 ore, indetti dai sindacati di Base e dal Sul. Entrambe le agitazioni, spiega l’Agenzia per la Mobilità, interesseranno sia la rete Atac (bus, tram, metropolitane e ferrovie Roma-Lido, Roma-Viterbo e Termini-Centocelle) che le linee periferiche gestite dalla Roma Tpl. Per quanto riguarda lo sciopero di 24 ore saranno in vigore le fasce di garanzia: servizio regolare fino alle 8,30 e dalle 17 alle 20. L’agitazione di 4 ore, invece, sarà dalle 11 alle 15. A Milano, si legge sul sito dell’Atm, l’agitazione è prevista dalle 8,45 alle 15 e dalle 18 al termine del servizio.