Una rissa tra gruppi di tifosi esagitati ha scatenato il caos a piazza San Carlo

Mentre migliorano le condizioni dei feriti degli incidenti di piazza San Carlo a Torino e mentre il sindaco della città Chiara Appendino dice che è importante fare chiarezza, probabilmente le indagini sono arrivate a una svolta sui motivi dell’assurdo fuggi-fuggi che avrebbe potuto causare una tragedia durante la partita di calcio Juventus-Real Madrid: secondo il Corriere della Sera sarebbe stata una lite tra due gruppi di tifosi juventini, che si sarebbe accesa subito dopo il terzo gol del Real Madrid e finita con lanci di oggetti e (forse) l’esplosione di qualche petardo. E’ una delle pista che – secondo il quotidiano milanese – starebbe seguendo la Digos di Torino, coordinata dal pm Antonio Rinaudo e dall’aggiunto Vincenzo Pacileo. Ci sarebbero state nella piazza più ondate di panico, non una sola, che alla fine avrebbero spinto la folla a darsi in una fuga incontrollata. C’è poi l’indagine relativa a presunte omissioni sulla sicurezza di cui sarebbero responsabili i vertici amministrativi e le forze dell’ordine che quel sabato sera avevano il compito di garantire l’incolumità dei cittadini, afferma sempre il Corriere, che racconta anche che la Digos ha sentito decine di persone e sta visionando molti filmati girati sia dalle emittenti tv presenti sia da privati cittadini con il telefonino. Via libera della Sala Rossa intanto, con 34 voti a favore è un astenuto, alla commissione d’indagine consiliare sui fatti di piazza San Carlo che sarà composta da 9 componenti, 5 di maggioranza e 4 di minoranza, e presieduta dal vice presidente del  consiglio comunale, il consigliere del Pd, Enzo Lavolta. Nel dibattito è intervenuta la sindaca, Chiara Appendino che ha osservato: “è uno strumento utile per fare chiarezza in un’ottica di trasparenza. Amministrazione, sottoscritta e tutti quelli che saranno chiamati a rispondere sulla ricostruzione dei fatti, sono a disposuizione”.