Una App per il Vittoriale: così la dimora di D’Annunzio diventa hi tech

Tecnologia e cultura possono, anzi devono, andare d’accordo. Un esempio? La nuova App del Vittoriale degli Italiani dedicata al complesso monumentale che fu l’ultima dimora di Gabriele D’Annunzio e che è stata presentata nei giorni scorsi.

Fra gli ospiti che hanno partecipato all’evento Alessandro Luciano, presidente della Fondazione Ugo Bordoni, che, insieme alla Fondazione Il Vittoriale degli italiani, presieduta da Giordano Bruno Guerri, ha promosso e realizzato l’applicazione. “Scopo dell’iniziativa – ha sottolineato Luciano- è rendere possibile la visita del Parco monumentale e della Prioria in maniera diversa, grazie all’utilizzo di tecnologie innovative. In una società iperconnessa, infatti, gli smartphone sono diventati parte integrante delle nostre vite, da cui non possiamo separarci. Ma la tecnologia, oltre a semplificare le nostre abitudini, può darci la possibilità di vivere a pieno le nostre esperienze, grazie alla connessione e alla multimedialità”.

Grazie alla nuova App ogni visitatore del Vittoriale potrà immergersi in un’avventura unica all’interno di questo meraviglioso luogo di cultura e di storia, vivendolo a 360 gradi, grazie al proprio dispositivo, da utilizzare come con una sorta di audio-video guida tascabile e scegliendo, poi, di condividere la propria personale esperienza di visita, non solo con amici e parenti, ma con tutti coloro che nutrono analoghi interessi.