Un video “quotidiano” di Assad, l’uomo che non voleva farsi presidente

In un interessante video pubblicato dal governo siriano, ovviamente di propaganda, anche se fino a un certo punto, si vede il presidente Bashar al Assad nella sua quotidianità: quasi senza scorta, si reca per le strade di Damasco, da solo, passeggia, va al mercato, incontra la gente. Non sembra davvero il dittatore sanguinario che la stampa internazionale, la Ue e gli Stati Uniti vogliono far credere che sia. Come è noto, Assad è una persona schiva, pacifica, che mai avrebbe pensato di darsi alla politica. Faceva l’oculista a Londra, e quella sembrava la sua vita, quando improvvisamente il fratello maggiore, che sarebbe dovuto diventare presidente succedendo ad padre Hafez al Assad, morì in un incidente stradale, e il giovane medico dovette tornare in fretta e furia in Siria a imparare il difficile mestiere di leader. Il resto è storia nota: pochi anni fa un golpe armato, finanziato dall’estero, tentò di rovesciare il suo legittimo governo, aiutato da potenze straniere. Assad e il suo esercito riuscirono a sventare il colpo di Stato, ma non per questo i terroristi islamici si arresero: proseguirono il golpe con la lotta armata, attentati suicidi, armi chimiche contro la popolazione, facendosi scudo dei civili durante le battaglie. Migliaia di morti e di sfollati, complici coloro che hanno armato e foraggiato le frange jihadiste.