Tweet al veleno della Lucarelli: dà dei “coglioni” ai napoletani e a chi offende la Incontrada

Selvaggia Lucarelli a tutto campo: uno show ininterrotto, il suo, che da brava social blogger autoproclamatasi tuttologa in materia di vita, gossip e dintorni, discetta su tutto un po’. E così, dopo aver dispensato “teneri epiteti” ai tifosi napoletani in festa per la sconfitta della Juventus in Champions League, passa a sparare nel mucchio degli internauti in difesa di Vanessa Incontrada, contro le cui periodiche oscillazioni di peso qualcuno sul web ha puntato odiosamente il dito e postato un post. E così è bufera in Rete o meglio, sui cinguettii al vetriolo finiti in Rete. 

L’attacco di Selvaggia Lucarelli ai tifosi napoletani

Ma andiamo con ordine: è ormai noiosamente toto a tutti come la Lucarelli abbia fatto del gusto di provocare e della tendenza ad offendere una vera e propria professione. Ogni occasione è buona per criticare e sbeffeggiare, sbugiardare e sentenziare. Un passo falso – e non solo sulla pista tv di Ballando con le Stelle – e grazie (o per colpa) della procace opinionista anche la più piccola polemica diventa una rissa mediatica dalle sublimazioni (e degenerazioni) virali. L’ultima testimonianza arriva direttamente da Twitter, su cui la Lucarelli in pausa tv ha riversato le sue attenzioni e “garbate” riflessioni calcistiche. E visto che sulla notte della finale di Champion, con quanto drammaticamente accaduto nella torinese piazza San Carlo, è già stato detto di tutto e di più, l’abile blogger e scaltra giornalista ha pensato bene di spostare la visuale su altro. Per esempio sui più che ovvi  festeggiamenti partenopei in occasione della sconfitta dei rivali juventini. «Non è “Napoli festeggia la sconfitta della Juve”, ma “qualche coglione napoletano festeggia la sconfitta della Juve”. Non sono sfumature», ha postato, anche lei senza troppe gradazioni di grigio Selvaggia Lucarelli nelle ultime ore. Immancabile la reazione del web, ingaggiata non solo dalla tifoseria napoletana

Le invettive su Twitter in difesa della Incontrada

Tanto per distrarre l’attenzione dal tweet anti-partenopeo (nonostante l’incisivo cinguettato volesse limitare i danni a una sola parte di supporter napoletani), è passata dagli spalti del calcio alla cattedra virtuale, dal pulpito della quale la giornalista de Il Fatto Quotidiano è tornata ad andarci giù duro. E sempre su Twitter. E così, all’incommentabile internauta  che ha pesantemente offeso la conduttrice dei WMA 2017, Vanessa Incontrada, la Lucarelli ha lanciato i suoi strali digitali e dedicato un post su Facebook. «Ciao M…”, ha esordito la blogger – spero che passare la serata su Twitter a bullizzare la Incontrada per il suo peso utilizzando tutti gli hashtag giusti per essere certo di essere letto da LEI e da noi, ti farà sentire una persona migliore. Nel frattempo posso garantirti tre cose; 1) questi tweet non faranno di te una webstar; 2) questi tweet saranno stati letti dalla diretta interessata e di sicuro non faranno di lei una persona più felice; 3) tu non sarai mai figo come la Incontrada neppure con 20 chili di meno e gli addominali di Ryan Gosling».