“Sei una tr…”. Su Labriola, ex M5s passata con Berlusconi, l’ira dei grillini

Se esponenti M5s come Paola Taverna, Roberta Lombardi, Virginia Raggi e Chiara Appendino fossero davvero indipendenti da Grillo esprimerebbero solidarietà nei confronti di Vincenza Labriola. La deputata eletta nel Movimento 5 Stelle viene in queste ore sommersa da minacce e insulti (da querela penale) per la sua scelta di passare con Berlusconi. «Ho aderito al Gruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati – ha scritto sul suo profilo Facebook la Labriola –  per dare ulteriore impulso alle battaglie di civiltà che dall’inizio della legislatura conduco per la mia Taranto. Ho condiviso con il presidente Berlusconi e con il presidente Brunetta un progetto di rilancio per il capoluogo ionico, certa che un impegno concreto e corale a favore di una città che da troppo tempo vive in condizioni di grave emergenza, possa facilitare prospettive di reale cambiamento».

Uno dei post sessisti contro Vincenza Labriola

Uno dei post sessisti contro Vincenza Labriola

Sulla Labriola valanga di insulti sessisti dai troll di Grillo

La reazione dei grillini al passaggio della Labriola è diventata un linciaggio sui Social. E poco importa che la deputata Labriola abbia lasciato da tempo il Movimento 5 Stelle e sia rimasta a lungo nel gruppo misto. Sono scattati insulti sessisti sulla pagina Facebook e minacce non troppo velate. C’è chi la etichetta con appellativi da querela. Daniele De Notaris (foto profilo di Clint Eastwood e come identikit: “Pentastellato fino alla MORTE…M5S Unica Alternativa poi il baratro”) posta una foto di una scrofa: “Ha più dignità di te”. Un’altra tira in ballo i figli della Labriola. Un altro ancora precisa di averle chiesto l’amicizia su Facebook solo per poterla insultare. Lupo Bianco sceglie il dialetto: “Ma no ti te vergogni. Ti se tacada aea poltrona come a merda in cesso”. Gerardo Burgo suggerisce: “Sparati”. Luigi Branca consiglia: “Ti vedo benissimo nel nuovo movimento animalista del berlusca brava facci sapere quando organizza qualche cena testa asfaltata”. Francesco Conta allude: “Poveretta….passato l’easamino ad arcore?”, Alcuni sono utenti veri, molti altri sono i classici troll grillini, quelli che la Casaleggio e associati sa usare alla perfezione. Ondate di insulti, di violenze verbali che hanno fatto del Movimento di Grillo, nato su un Vaffanculo la cifra programmatica. E le donne del M5S? In silenzio. Ed è quello che fa più vergogna e più paura.

vincenza-labriola