Torino, ecco il finto kamikaze che ha innescato il panico (video). Una bravata?

La polizia lo cerca ancora, ma due ultrà della Juventus avrebbero confessato che sabato sera “hanno fatto una bravata”. Prima l’esplosione di un petardo, poi la sceneggiata del finto kamikaze con lo zainetto e la folla che rincula, scappa, si lascia perdere dal panico, fino alla tragedia delle migliaia di persone calpestate (e di un bambino in coma). Nel video si vede un ragazzo a petto nudo con lo zaino in spalla che, poco dopo il terzo gol del Real Madrid, forse fa scattare il panico in piazza San Carlo tra i tifosi che guardavano la partita sul maxi schermo. Secondo alcuni giornali, gli amici del finto kamikaze avrebbero parlato di “una bravata”. Il pm, Antonio Rinuado, che coordina l’indagine, sta visionando centinaia di filmati e stanno identificando le prime persone che possono sapere esattamente che cosa sia successo.  Gli investigatori avrebbero già individuato un gruppetto di facinorosi che avrebbero creato il clima di terrore in una piazza scandalosamente priva di controllo sia per l’ordine pubblico che nella vendita degli alcolici. Il bilancio resta drammatico, più di 1500 feriti, di cui tre in condizioni gravi: in particolare un bambino di origini cinesi, di 7 anni.