Terrore a Parigi: kamikaze in auto si fa esplodere sugli Champs-Elysées (VIDEO)

Una vettura ha deliberatamente urtato una macchina della polizia ed è esplosa, a Parigi, sugli Champs-Elysées. Secondo le ultime notizie riportate dalla stampa francese, l’autista del veicolo finito addosso al camioncino della gendarmeria, è morto sul colpo. Non ci sono feriti e le forze di sicurezza sono state dispiegate in gran numero nella zona.

L’attentatore di Parigi era noto ai servizi di sicurezza

L’uomo che ha lanciato la sua auto contro un furgone della gendarmeria francese sugli Champs-Elysées a Parigi era noto ai servizi di sicurezza che lo avevano schedato con la fiche S”, quella riservata ai ricercati che rappresentano una potenziale minaccia per la sicurezza dello Stato. L’individuo era in possesso di armi – tra cui un Kalashnikov – proiettili e una o due bombole di gas. Le Parisien parla di un uomo di 31 anni nato a Argenteuil, in Val-d’Oise che aveva con sé anche una pistola. Secondo alcune ricostruzioni, il sospetto ha superato il furgone sulla destra prima di lanciarsi contro l’altro veicolo. A quel punto si è scatenato l’incendio all’interno dell’abitacolo.

L'operazione di sminamento dell'auto

L’operazione di sminamento dell’auto

A Parigi chiusa la stazione della metropolitana della zona

La prefettura esorta ad evitare la zona. Secondo le prime informazioni, il veicolo sarebbe finito addosso ad un camioncino della gendarmeria prima di incendiarsi. La stazione della metropolitana Champs-Elysées-Clémenceau è stata chiusa per motivi di sicurezza.

La Procura di Parigi indaga per terrorismo

La sezione antiterrorismo della procura di Parigi ha aperto un’inchiesta su quanto accaduto oggi sugli Champs-Elysées, dove un veicolo ha deliberatamente urtato contro un camioncino della gendarmeria prima di prendere fuoco. Il quartiere è stato completamente chiuso e la circolazione è stata interrotta. Chiusa per motivi di sicurezza la stazione Champs-Élysées-Clemenceau della metropolitana. Un uomo è stato arrestato.