Tenta il suicido con 4 bombole del gas in casa. I poliziotti gli salvano la vita

Poteva finire in tragedia, solo l’intervento immediato della polizia ha evitato il peggio. Un uomo di nazionalità rumena, deciso a suicidarsi, si era portato quattro bombole del gas a casa e le aveva aperte. È accaduto a Roma, nel quartiere Casilino nel tardo pomeriggio di venerdì, quando un vicino accortosi di quanto stava accadendo ha avvertito la polizia. Immediato l’intervento sul posto del personale del Reparto Volanti e del Commissariato Casilino che, appena arrivato nell’edificio, ha rilevato un forte odore di gas. I poliziotti, quindi, hanno fatto immediatamente evacuare le 8 abitazioni dello stabile e, contestualmente, allertato i Vigili del Fuoco per poter aprire l’appartamento ed accedere all’interno. Gli agenti della Polizia di Stato, una volta riusciti ad entrare nell’abitazione ormai satura di gas, hanno bloccato l’uomo, successivamente identificato per A.P., romeno di 43 anni, chiuso i rubinetti delle bombole e aperto tutte le finestre presenti all’interno per arieggiare l’ambiente. Messa in sicurezza l’area, le persone evacuate in precedenza hanno potuto riprendere possesso delle loro case. A.P., portato negli uffici del Commissariato Prenestino è stato arrestato.