Sfida a colpi di look tra first lady: ma è ancora Melania, in cipria, a sedurre tutti

La sfida è a colpi di look: e da un capo all’altro dell’oceano, sulla passerella mediatica sfilano Melania Trump, Brigitte Macron e la principessa Mary di Danimarca: ma la regina di stile ed eleganza, sul primo gradino del podio di un’ideale competizione di charme e classe è decisamente lei, la first lady della Casa Bianca che, dopo i fasti estetici del g7 di Taormina, (bufera polemica sui 50.000 dollari spesi per lo spolverino (Dolce e Gabbana), torna a incantare il pubblico, a sorprendere i paparazzi, a sedurre il mondo. E soprattutto, dopo le mise sobrie e in total black, o in virginale bianco, sfoggiate durante il G7 a Taormina – dove Melania è apparsa impeccabile ma mai glaciale, morbidamente avvolta in tailleur chiarissimi che hanno caratterizzato le prime tappe del primo viaggio all’estero dei nuovi inquilini della Casa Bianca – torna a rinnovare la sfida a distanza alla nuova Prémiere Dame di Francia, Brigitte Macron

Sfida a colpi di look tra first lady: Melania incanta

E allora, Brigitte Trogneux, first lady Macron, riceve la principessa Mary di Danimarca moglie del principe ereditario Frederik in un incontro a margine sul clima: e il suo primo impegno pubblico all’Eliseo scatena paparazzi e esperti d’immagine. Entrambe sono considerate icone di stile e classe che non sprecano l’occasione di mostrarsi eleganti e affascinanti, pur esibendo a Parigi, le due premiére dame, un look opposto. La bionda Brigitte ha scelto un tubino blu notte appena sopra il ginocchio, una giacca zippata decisamente giovanilistica e ai piedi delle classiche decolleté a punta con rifiniture metalliche e tanto di tacchi a spillo. Tutt’altre tonalità e forme, invece, per la principessa danese che, con chioma fluente sulle spalle, ha sfoggiato uno spolverino rosa cipria morbidamente adagiato su un tubino nero sotto il ginocchio, impreziosito da un paio di decolleté alte e argentate che facevano pendant con un’ampia borsa in tinta. 

Ma è sempre Melania, stavolta in cipria, a sedurre il mondo

Ma in materia di stile da first lady la regina incontrastata e maestra di charme e avvenenza, la più bella del reame chiamata a salire in cattedra è sempre lei: Melania Trump che, dopo la sfilata di Taormina continua a dare lezioni di stile anche in casa. E non sbaglia un colpo. E alla sua incantevole serie di outfit da sogno aggiunge oggi l’abito cipria del filippino Monique Lhuillier con cui si è presentata alla serata di gala a Washington. Morbidamente fasciata dalla seta e in lungo, di elegante semplicità e di simbolica valenza: indossare quell’abito ha significato evocare il dramma vissuto Filippine con le vittime di un attentato dell’Isis avvenuto la scorsa settimana. E Melania in cipria, con il look intelligente e la passerella simbolica, seduce il mondo: con buona pace degli stilisti che si sono rifiutati di vestirla…

.