Selvaggia Lucarelli pizzica Belen in fallo: ed è subito guerra “social”

Selvaggia Lucarelli non perde un colpo: e con un occhio ai social, e l’altro a sbirciare dal buco della serratura dei vip di turno, da beccare in castagna e fustigare sulla pubblica piazza digitale, stavolta punta il dito indice contro la nemica di sempre: Belen Rodriguez.

Selvaggia Lucarelli pizzica Belen

La quale, da brava imprenditrice di se stessa, posta a profusione sui social, da Facebook a Instagram, immagini e contenuti multimediali di lei in abiti più o meno succinti e relativi accessori abbinati che, a un occhio non smaliziato possono apparire come foto più o meno posate scattate e poi pubblicate in Rete come istantanee di un momento qualunque, e comunque sempre teso a ribadire bellezza e fascino glamour della showgirl argentina e dei suoi outfit. Immagini che, però, allo sguardo decisamente meno ingenuo della blogger Selvaggia – il cui ruolo di “rovina feste” è ormai istituzionalizzato sul web – rivelano particolari sospetti che non passano inosservati. Almeno non alla Lucarelli. Dettagli che la blogger, fedele al suo ruolo di fustigatrice dei costumi dei vip, individua per la gioia di fans e detrattori.

Quel dettaglio mimetizzato che rivela che…

E così, in un post con foto piazzato su Instagram dalla amk-nemica Belen, Selvaggia riesce a pizzicare il particolare che, a sua detta, rivelerebbe la presenza e il lavoro di un social media manager chiamato a gestire la pagina della showgirl argentina la quale, accortasi della gaffe, avrebbe subito provveduto a eliminare l’errore: il tag di riferimento dell’orologio che la conduttrice e attrice porta al polso e che mostra, anche se con grande disinvoltura, in primo piano.  O meglio: Belen ha fatto evidentemente copia e incolla dal suo social media editor, inserendo il diktat “tag su orologio”. E il business ha la meglio sull’amore (e il rispetto?) per i follower. La domanda che tutta la vicenda suscita però è un’altra: ma davvero cogliere in fallo i big, pizzicandoli a sorpresa nel dietro le quinte e smascherandone ipotetici secondi fini, può essere un mestiere e incarnare un ruolo? Agli internauti l’ardua risposta…