Scontri in Somalia per la distribuzione degli aiuti alimentari: 14 morti

Ancora morti nella Somalia straziata dalla fame e dalla carestia. Sono almeno quattordici i morti negli scontri tra due gruppi di milizie armate somale per la distribuzione degli aiuti alimentari a Baidoa, nella Somalia sudoccidentale. Secondo quanto riferito dal colonnello della polizia locale, Mahad Abdirahman Aden, un gruppo è intervenuto per fermare l’altro, che stava cercando di rubare le provvigioni di cibo, destinato alle famiglie somale più povere.  «Non si tratta di un incidente: uccidere persone povere che stavano aspettando di ricevere aiuto è un deliberato e inaccettabile atto di brutalità», così Aden ha accusato le milizie, il cui compito era quello di proteggere le scorte di cibo destinate alle famiglie afflitte dalla carestia. Almeno altre venti persone, per la maggior parte civili, sono rimaste ferite negli scontri di ieri. Migliaia di persone si stanno riversando a Baidoa in cerca di cibo, a seguito della grave carestia che ha colpito il Paese.