Rubata la reliquia di Don Bosco contenente il cervello del Santo

Era custodita dietro l’altare maggiore della Basilica salesiana di Colle Don Bosco, nell’Astigiano. La reliquia di San Giovanni Bosco, un’urna contenente il cervello del Santo, è stata sottratta nella serata di ieri da ignoti. E subito sono scattate le indagini dei carabinieri. La reliquia, spiegano dalla Congregazione salesiana, si trovava dietro l’altare maggiore della Basilica, nella parte inferiore dell’edificio costruito proprio sui luoghi natii del fondatore della congregazione salesiana.
Nella cripta della Basilica si trovano anche altre reliquie fra cui un osso di San Domenico Savio. La reliquia di don Bosco era stata collocata in un sacello che si trova dietro la parete absidale. Una volta entrati, i ladri sono scesi attraverso una scala nella parte sottostante la Basilica ed hanno trafugato l’urna contenente la preziosa reliquia.
La Basilica, composta di due chiese sovrapposte, fu costruita dove sorgeva la “cascina Biglione”, abbattuta nel 1957, in cui viveva tutta la famiglia, il padre Francesco che lì era mezzadro e si occupava di coltivare i 12 ettari di terreno, la madre Margherita e i tre figli.
Non è la prima volta che viene rubata una reliquia di Don Bosco. Ad ottobre 2016 era stata rubata, dalla chiesa di San Francesco d’Assisi a Nerviano, in provincia di Milano, una reliquia contenente un minuscolo ritaglio della veste di San Giovanni Bosco, un pezzo di tesuto di tre per tre millimetri. Nascosti fra i fedeli, i ladri, in quel caso, avevano asportato la reliquia di Don Bosco e un altro pezzo di stoffa ricavato dal mantello di Santa Teresa di Lisieux, entrambi contenuti in altrettanti reliquiari a forma di croce, a loro volta inseriti in una teca. Ma, in quel caso, secondo il parroco, i ladri miravano ai reliquiari piuttosto che al contenuto sacro. Perché sul web vi è un florido commercio di questi oggetti sacri.