Roma, zoppo rapina farmacia armato di un fucile da sub: preso sulla Cassia (video)

Il pomeriggio del 27 aprile scorso era entrato in una farmacia di via Cassia, a Roma, e, brandendo un fucile da sub, aveva minacciato di morte la farmacista e prelevato l’incasso, circa 300 euro. Poi, salito a bordo di uno scooter Honda Sh, si era allontanato facendo perdere le sue tracce.

Gli investigatori del Commissariato Flaminio, diretto da Massimo Fiore, arrivati sul posto avevano iniziato a raccogliere le testimonianze dei presenti e a visionare le immagini riprese dal sistema di videosorveglianza.
Rivedendo più volte le immagini per classificare le caratteristiche fisiche del rapinatore armato di fucile da sub, gli agenti si sono resi conto che l’uomo aveva un particolare modo di camminare. Il sospetto è stato che l’uomo che imbracciava il fucile da sub potesse avere problemi di deambulazione. Nelle immagini, infatti, si vedeva il rapinatore, travisato con un casco nero, sciarpa nera e occhiali scuri, entrare nella farmacia con un’andatura saltellante, e dirigersi verso il bancone mentre da sotto il giaccone nero estrae un fucile da sub con il manico giallo. Una volta di fronte al bancone il rapinatore zoppo lo aveva aggirato e, spostando la farmacista, infilava le mani nella cassa, afferrando le banconote che vi erano contenute, dirigendosi, quindi, verso l’uscita, sempre con questa andatura saltellante.

Sono così iniziate le ricerche fino a quando una pattuglia del Commissariato Flaminio, transitando su via Cassia, ha notato, seduta a un bar, una persona perfettamente somigliante all’uomo che aveva commesso la rapina armato di fucile da sub. Un breve servizio di osservazione ha fatto il resto: è emerso lo stesso modo di camminare notato nel video.

Massimo S., romano di 38 anni, è stato così portato in Commissariato dove è stato riconosciuto senza alcun dubbio dai testimoni. Le risultanze investigative sono state comunicate all’autorità giudiziaria che, sulla base degli elementi forniti, ha emesso a suo carico una ordinanza di custodia cautelare in carcere, eseguita nella giornata di ieri, quando il 38enne è stato portato nel carcere di Regina Coeli.
Le indagini del Commissariato Flaminio guidato da Massimo Fiore proseguiranno ora per accertare se l’uomo si sia reso responsabile di ulteriori rapine ad esercizi commerciali della zona.