Roma, atti osceni davanti a una scuola elementare. In manette 70enne ungherese

Arrestato un pedofilo davanti a una scuola elementare. È successo a Roma. Un uomo ungherese, di quasi 70 anni, nascosto tra la vegetazione di un parco, si masturbava guardando i bambini di una scuola elementare attraverso una ringhiera. A sorprenderlo è stato un passante che ha subito chiamato il 112 Nue (Numero unico delle emergenze). L’uomo, vistosi scoperto, con i pantaloni ancora abbassati, ha provato a fuggire, ma il tempestivo intervento della Polizia di Stato ha evitato che  accadesse. Dopo averlo fatto rivestire, gli agenti del Reparto Volanti hanno condotto S.G.A. in commissariato; dagli accertamenti sull’identità è emerso che l’uomo non era nuovo a questi gesti osceni in pubblico ed episodi analoghi’. Dopo il foto-segnalamento di rito l’ungherese è stato arrestato con l’accusa di atti osceni in luogo pubblico con l’aggravante di averlo fatto dinanzi a dei minori che, grazie alla solerzia di un cittadino e alla velocità delle volanti, non si sono accorti di nulla.