Querelle Equitalia, Renzi: “Grillo non è un grande esperto di pagamenti…”

lunedì 5 giugno 18:47 - di Redazione

“Ha risposto Equitalia. Ma volentieri faremo un evento ad hoc su Equitalia, la rottamazione delle cartelle, le tasse. Inviterei anche Grillo volentieri. Sul pagamento delle tasse non è un grande esperto, ma se vuole confrontarsi la Terrazza è pronta anche per lui. Rigorosamente in streaming, s’intende”. Matteo Renzi risponde così via Facebook a un utente a proposito delle dichiarazioni di Beppe Grillo. “Ricordate Matteo Renzi Cucù Equitalia non c’è più? Era una delle sue prese in giro. Dal 1° luglio in caso di debiti e cartelle la nuova Equitalia made in Renzi avrà il potere di procedere al pignoramento dei conti correnti in modo diretto, prendendo i soldi direttamente dalle banche, senza dover richiedere l’apposita autorizzazione al giudice. Com’è umano lei!”. Lo si legge in un post pubblicato sul blog di Beppe Grillo, a firma M5s. Rabbiosa la reazione del Pd, che difende Equitalia: “Al comico Grillo di comico rimane una cosa sola: il suo senso della vergogna! Quando parla di fisco il pregiudicato riluttante dice un sacco di bugie. Beppe non è colpa tua, è che di tasse proprio non riesci a parlare. Proprio tu che da mesi ti rifiuti vigliaccamente di fornire chiarimenti sull’opacissima vicenda che riguarda i profili fiscali del blog beppegrillo.it. Per fortuna, dopo il nostro esposto, sarà la giustizia a darci una risposta chiara”. Lo dichiara il tesoriere Pd, Francesco Bonifazi. “Le parole di Grillo sono parole scritte nell’acqua e non mi stupirei se fra qualche ora le smentisse. In fondo, se non è responsabile del suo blog perché dovrebbe esserlo della sua pagina Facebook? Nel merito delle (sue?) affermazioni, Grillo dimostra per l’ennesima volta un’ignoranza senza pari: dire che la nuova Equitalia made in Renzi avrà il potere di procedere al pignoramento dei conti correnti in modo diretto, prendendo i soldi direttamente dalle banche, senza dover richiedere l’apposita autorizzazione al giudice è una bufala colossale per il semplice fatto che le norme a cui si riferisce sono quelle sul pignoramento diretto in vigore dal 2005”, aggiunge.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *