Portogallo, dopo Pedrogao un incendio a Gois. Sul posto 800 pompieri

Ancora fiamme in Portogallo. Il Paese, dove sono stati proclamati tre giorni di lutto nazionale per le 64 vittime del disastro di Pedrogao Grande, deve fronteggiare una nuova emergenza, come riferisce il sito Ansa.it. Mentre i pompieri continuano a lottare contro le fiamme nella zona della strage e sperano di tenerle finalmente sotto controllo entro la fine della giornata, un altro grande incendio ritenuto ‘preoccupante’ dalla protezione civile è divampato a Gois.

Oltre 1.200 pompieri e nove mezzi aerei sono sempre impegnati nella lotta contro le fiamme a Pedrogao, nel Portogallo centrale. Altri 800 e quattro Canadair combattono ora l’incendio di Gois, che il comandante della protezione civile, Vitor Vaz Ointo, ha definito “molto veloce e esplosivo”. Le condizioni meteorologiche nell’area rimangono difficili, con forti venti e temperature oltre i 40 gradi.