Paura sull’autobus, musulmano aggredisce ragazza: «Putt…» (video)

La guerra delle civiltà è arrivata anche in autobus. Una scena di ordinario fantatismo sta facendo il giro del web seguita da commenti durissimi. A Istanbul, nella sempre meno occidentalizzata Turchia, un uomo su un autobus ha preso a schiaffi, aggredito e insultato una ragazza. Il motivo è semplice: la giovane indossava pantaloncini corti che le scoprivano le gambe. «Putt…, non ti vergogni ad andare vestita così? È Ramadan», le ha urlato il bruto facendo riferimento al mese sacro dei musulmani.

Questa scena ha però una particolarità: la ragazza non si prende lo schiaffo. Reagisce e insegue il suo aggressore. Se fosse accaduto in una città europea, la reazione della giovane aggredita sarebbe stato un fatto abbastanza normale. Ma, essendo avvenuta in un Paese islamico (ancorché formalmente laico) ci troviamo davanti a un evento di straordinario impatto sociale e politico. La furia di quella ragazza per l’offesa ricevuta è una rabbiosa rivendicazione di libertà che sta diventando “virale”. C’è da aspettarsi che altre ragazze, in Turchia come in altri Paesi islamici, troveranno da oggi il coraggio per  reagire ad altre, analoghe sopraffazioni. Il gesto di quell’energumeno si sta rivelando un boomerang per i fanatici dell’Islam.