Odissea sulla linea Tav: 400 passeggeri fermi per ore vicino Roma

Odissea per alcune centinaia di passeggeri del treno Italo 9911 Milano-Napoli, partito da Milano alle 9.30. A circa due chilometri dalla Stazione di Napoli Centrale si è fermato, senza che alcuna spiegazione sullo stop sia stata data ai passeggeri. A bordo del treno l’aria condizionata non funzionava e c’è stato forte disagio tra i passeggeri a causa del caldo intenso.
“Non funziona neanche la carrozza bar – afferma Antonio M. – e non c’è acqua. Non abbiamo visto nessuno del personale e non ci viene data nessuna informazione”. Il servizio assistenza di NTV ha reso noto che il il treno è fermo a causa di “un guasto al materiale”. I passeggeri dovrebbero essere trasbordati su un altro treno, inviato dalla Compagnia.

Forti disagi anche sul treno Italo partito da Napoli, che si è fermato in piena campagna, vicino ad Anagni, nel Frusinate, e ha bloccato i binari. Circa 400 passeggeri sono rimasti bloccati per ore lungo la Tav. Il convoglio si è fermato alle 11,30 vicino ad Anagni, in direzione Roma. Il treno Italo era diretto a Venezia. Gli altri convogli vengono per ora fatti deviare sulla vecchia linea di Cassino.

La rabbia degli utenti è dilagata sul web, con le testimonianze dei malcapitati bloccati a bordo del treno con la temperatura di 39 gradi. La causa del guasto pare sia stata un principio di incendio. Cure in ospedale per due bambini.