Napoli, troppe aggressioni sui bus: gli autisti a lezione di arti marziali

Troppe aggressioni sui bus, il personale della compagnia dei trasporti pubblici di Napoli va a scuola di difesa personale. L’annuncio, come si legge sul Mattino e il Giornale, arriva direttamente dai vertici della società di trasporti che ha spiegato come, nei prossimi giorni, verrà svolto uno stage formativo dei dipendenti della Ctp con maestri e un campione del mondo di Krav Maga, Raffaele Lettieri che, peraltro, è un autista in forza alla stessa azienda napoletana.

Napoli, aggressioni sui bus: la paura degli autisti

Come in ogni altra metropoli italiana, si legge ancora, anche a Napoli sono aumentati i casi di violenza all’interno dei bus e sui mezzi di trasporto pubblico. Le aggressioni e gli atti di vandalismo sono all’ordine del giorno e per contrastarli occorre fornire ai dipendenti le basi minime per potersi efficacemente difendere dalla furia di gang e disperati. E per tentare di mettere un argine a questi casi, che spesso e volentieri degenerano in veri e propri fenomeni di violenza urbana, la Cpt punta forte sul Krav Maga che è un’arte marziale nata negli ambienti militari israeliani che, da qualche anno, sta spopolando nelle palestre italiane che insegnano le tecniche base di autodifesa e che ha un seguito di praticanti sempre più vasto ed eterogeneo.