Napoli, evento del M5S annullato “dall’alto”. C’era odore di dissenso…

Si erano dati appuntamento per le 17.30 di oggi, presso un bar di Piazza San Vitale a Napoli, per organizzare “la
prima assemblea nazionale degli iscritti e dei simpatizzanti M5S”, utilizzando “Call to Action”, la nuova funzione della piattaforma Rousseau che consente ai militanti di proporre iniziative sul  territorio. Ma in una mail inviata all’avvocato Luca Capriello, organizzatore dell’evento, il sistema operativo “ha comunicato  l’annullamento dell’incontro”. Perché?  “Non ci hanno fornito alcuna motivazione… abbiamo scoperto la  funzione ‘annulla evento dall’alto'”, spiega Capriello,  che in passato era stato espulso dal Movimento insieme a una ventina  di persone e poi reintegrato con un’ordinanza del tribunale di Napoli.  “Ma non chiamateci dissidenti – puntualizza – siamo iscritti a tutti  gli effetti che chiedono democrazia interna”.

L’incontro – sottolinea l’avvocato, il quale afferma di aver inviato una mail a Davide Casaleggio per chiedere delucidazioni  – alla fine si è svolto ugualmente. “Chiediamo un’assemblea nazionale  dell’M5S. Non per confrontare posizioni correntizie ma per trovare una  sintesi, previo confronto, su alcuni punti che ci hanno fatto storcere  il naso”, dal “tentativo di adesione al gruppo europeo Alde”, naufragato a gennaio, alla recente “astensione sullo Ius Soli”. Temi, rimarca Capriello, “che non possono essere gestiti dai soli vertici”.

“Rousseau – prosegue il legale partenopeo – potrebbe essere una  straordinario strumento partecipazione, ma se dovesse diventare, come  sembra stia accadendo in queste ore, uno strumento per ‘controllare’ gli iscritti, allora questo rappresenterebbe il segno di una svolta oligarchica e verticistica. Noi invece vogliamo un ritorno alle
origini”. Capriello assicura infine che “l’assemblea nazionale degli iscritti M5S si svolgerà” e partorirà un “documento politico unitario  da consegnare ai vertici per uscire dallo stallo statutario nel quale ci troviamo”.

Ma intanto, dove c’è odore di dissenso, interviene la manina dall’alto…