Modena, donna uccide a coltellate il convivente. E lo evira

Un uomo di 60 anni, dirigente d’azienda, è stato ucciso con diverse coltellate a Modena, in un condominio di via Mare Adriatico, dalla compagna straniera. L’omicidio è avvenuto verso le 6. E’ stata la donna a dare l’allarme alla polizia, poi si è consegnata agli agenti. L’uomo, Claudio Palladino, è stato ucciso nell’appartamento al terzo piano della palazzina. La compagna, cinquantenne, sarebbe l’ex badante dei genitori di lui. Palladino sarebbe stato colpito con almeno una decina di fendenti. La donna, Verona Popescu, ha colpito Palladino con otto coltellate tra addome e torace e lo ha anche evirato. Non è ancora chiaro il movente dell’omicidio. Nell’interrogatorio a cui è stata sottoposta la donna, romena di 50 anni, avrebbe dato una ricostruzione che gli inquirenti definiscono “fantasiosa”. Non si capisce se l’abbia data perché ancora in stato di choc o per nascondere un’altra verità. Ma, in ogni caso, quello che ha detto non è ritenuto credibile. Il fatto di Modena segue di 24 ore un altro analogo fatto accaduto a Genova, dove una donna ha ucciso il marito.