Messa funebre con giallo: prete rifiuta di dare la comunione a un giovane

Giallo durante una messa funebre. ll parroco don Goffredo si è rifiutato di dare la Comunione ad un giovane di Colli di Monte Bove, vicino Carsoli (L’Aquila). la vicenda è accaduta in occasione del funerale di una donna di 83 anni, parente del giovane 24enne, deceduta a Roma e riportata a Colli per essere tumulata al cimitero del luogo dove era nata. La cerimonia funebre si è svolta nella chiesa di San Berardo, che nella circostanza, era gremita di fedeli i quali, di fronte al comportamento del prete, sono rimasti sbalorditi ed increduli. La nostizia sta facendo il guro dei siti locali grazie ai quali  è rimbalzata nella Curia di Avezzano. Sarà interessante capire e  attendere eventuali decisioni che il vescovo Pietro Santoro vorrà prenderein merito. Infatti non si sa nulla delle motivazioni che possano giustificare la decisione del prete che, ad una richiesta di spiegazione al termine del funerale, sembra abbia tirato dritto senza dare alcune risposta. Insomma, un mistero. Secondo indiscrezioni il problema sarebbe legato al segreto della confessione, che il sacerdote naturalmente non intede violare. Ma il paese è piccolo e la gente mormora. Da alcune voci è parso di capire che tra il parroco di colore e la famiglia del giovane, i rapporti non fossero buoni, anche per fatti accaduti con il parroco che ha esercitato l’azione pastorale nello stesso luogo, prima dell’attuale.