Mangia un kebab all’uscita da scuola: muore una quindicenne (VIDEO)

Sono state le conseguenze di un kebab mangiato in un centro commerciale a provocare la morte di una giovane quindicenne all’uscita da scuola. Lo hanno accertato l’autopsia e gli esami di laboratorio diffusi nei giorni scorsi. Il fatto è avvenuto in Gran Bretagna, la vittima si chiamava Chloe Gilbert stava passeggiando con un’amica per le vie di Bath quando ha avuto un malore. La giovane ha avuto un arresto cardiaco ed è arrivata morta all’ospedale. Nella ricostruzione di quanto avvenuto, l’8 marzo scorso, gli inquirenti sono risaliti al pasto consumato pochi minuti prima dalla quindicenne. Questo ha consentito di invidivuare il locale dove è stato consumato il pasto. La giovane, come riporta il medico legale di Bath, il dottor Peter Harrowing, è morta per uno shock anafilattico provocato da un conservante contenuto nel kebab. Chloe sarebbe stata allergica a uno dei conservanti. Le autorità locali hanno parlato di tragica fatalità.

Chloe

Chloe Gilbert

Che cosa c’è nel kebab? Numerose le frodi commerciali

Il Kebab è una delle pietanze tipiche mediorientali. La ricetta classica del Kebab (in lingua araba, mentre “kebap” è in turco) prevede: insalata, pomodoro, cipolla, salsa harissa piccante, hummus, salsa allo yogurt e carne (spesso si tratta di agnello, manzo o pollo anche mescolati tra loro in proporzioni diverse). Uno studio condotto sul campione di kebab italiani – prelevati dai Servizi Veterinari delle ASL dal 2010 al 2011 e analizzati dal Laboratorio di Biotecnologie applicate alla Sicurezza Alimentare dell’Istituto Zooprofilattico – ha evidenziato la presenza di vere e proprie frodi commerciali. Frodi che potrebbero scatenare gravi allergie alimentari. Come nel tragico caso della  quindicenne morta nel Regno Unito.