Londra, sono riuscite a fuggire le islamiche accoltellatrici della maestra

La polizia britannica non starebbe trattando per il momento quando successo oggi a Hermon Hill, a est di Londra, come un atto terroristico. È quanto si legge in una sorprendente dichiarazione nella quale si afferma che le sospette che hanno accoltellato una 30enne mentre si recava al lavoro sono riuscite a fuggire dalla scena prima dell’arrivo degli agenti. “Non sono stati effettuati arresti. L’indagine continua – si legge – Il comando antiterrorismo della Met Police è stato messo a conoscenza dell’incidente ma non sta investigando in questo momento”. Secondo la testimonianza, la 30enne, una maestra d’asilo del quartiere a est della capitale britannica, è stata assalita alle spalle da tre giovani donne che inneggiavano ad Allah. Portata in ospedale per le ferite riportate, non versa in gravi condizioni. La donna, che lavora in un asilo della zona, è stata accoltellata mentre si recava al lavoro. Secondo quanto riporta la stampa britannica, la vittima sarebbe stata assalita alle spalle da tre ragazze che le hanno detto “Allah verrà a prenderti!”.

Solo un inglese tra gli 8 morti dell’attacco a London Bridge

Intanto la polizia britannica ha ufficializzato che il bilancio dell’attacco di Londra al London Bridge è aumentato da sette a otto vittime. “Gli inquirenti che indagano sull’attentato sul London Bridge possono confermare che il numero di persone rimaste uccise è ora di otto”, ha detto un portavoce. La famiglia di Sara Zelenak ha ufficializzato oggi che la 21enne baby sitter è tra le otto vittime dell’attentato di sabato scorso a Londra. La giovane, originaria di Brisbane, stava trascorrendo il sabato sera sul London Bridge con degli amici, quando è scoppiato il caos, l’hanno persa di vista, forse rallentata dai tacchi alti. “Siamo profondamente rattristati dalla tragica perdita della nostra bella figlia”, si legge in un comunicato. L’unico britannico fra i morti è al momento James McMullan, 32 anni, residente ad Hackney, nell’est di Londra. Mentre risulta ancora disperso lo spagnolo Ignacio Echeverria, 39 anni, che è stato visto l’ultima volta dai suoi amici mentre soccorreva una donna ferita.