Londra, diffusi i nomi di due terroristi. Khuram Butt era noto ai servizi di sicurezza

Scotland Yard ha diffuso i nomi e rilasciato le immagini di due degli attentatori che sabato notte hanno condotto l’attacco terroristico di Londra. Si tratta di Khuram Butt, 27 anni, sposato con dei figli che ha vissuto a Barking, per diversi anni. E di Rachid Redouane, 30 anni. Il primo era considerato il capo della cellula che ha sferrato l’attacco ed è l’uomo che compare nel documentario di Channel 4 sull’integralismo islamico nel Regno Unito mentre srotola una bandiera dell’Isis a Regent’s Park.

Il capo dell’antiterrorismo britannico, Mark Rowley, ha confermato che Butt era noto ai servizi di sicurezza, ma non c’era alcuna prova che stesse “pianificando degli attacchi”.

Da rilevare inoltre che Facebook promette di creare “un ambiente ostile” al terrorismo. Secondo un comunicato del social network, citato dalla Cnn, Facebook risponde così alle critiche mosse dalla premier, Theresa May che, dopo gli ultimi attacchi di Londra, ha invocato una regolamentazione più severa di internet. Secondo quanto dichiarato dal direttore Simon Milner, Facebook “grazie a una combinazione di tecnologia e risorse umane, è già molto attivo nella cancellazione dei contenuti terroristici dalla sua piattaforma e nell’informare le autorità su qualsiasi situazione sospetta che possa mettere a rischio la sicurezza”.