L’ira di Trump contro la stampa: «Tv e giornali non sono mai stati così luridi»

Fango e fake news. Dalla Casa Bianca arriva un nuovo attacco alla stampa americana che insiste con la sistematica demolizione dell’immagine internazionale di Donald Trump con notizie senza fondamento e ricostruzioni fantasiose. «I finti media non sono mai stati così in torto o così luridi», ha scritto il presidente Usa su Twitter tornando ad accusare la stampa di essersi schierata contro di lui.

Trump: i media mai stati così luridi

«I media usano di proposito storie inesatte e fonti inattendibili per la loro agenda d’odio. Che tristezza!», ha aggiunto Trump, senza specificare quale articolo lo abbia particolarmente infastidito. In un successivo tweet, Trump è tornato sull’argomento, affermando che  «le false notizie sono ai massimi storici. Dove sono le scuse nei miei confronti per tutti gli articoli inesatti?». Non è la prima volta che il presidente americano si sfoga su Twitter contro  i “fake news media”, i mezzi di comunicazione che producono «false informazioni» puntando l’indice contro  il New York Times e la Nbc, la Cbs, la Abc e la Cnn, cioè i principali canali televisivi americani , definiti «nemici del popolo meritano». Basta scorrere i titoli di alcuni servizi del Los Angeles Times per rendersi conto delle cannonate sparate contro il presidente Usa. Qualche esempio?  “Il nostro disonesto presidente”,  oppure “Perché Trump è un bugiardo” e ancora “La visione autoritaria diTrump”.