Le immagini di Rambo, il nigeriano torturatore e stupratore di migranti (video)

Rambo è finito in manette, grazie alla Polizia di Stato di Agrigento che ha eseguito un fermo di indiziato di delitto emesso dalla Procura della Repubblica. Il 25enne nigeriano, individuato e catturato presso il CDA-CARA “S.Anna” di Isola di Capo Rizzato, è sospettato di far parte di un’associazione per delinquere di carattere trasnazionale dedita a commettere più reati contro la persona – ed in particolare – tratta di persone, sequestro di persona, violenza sessuale, omicidio aggravato e favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. In particolare, il nigeriano è stato riconosciuto come uno dei responsabili di torture e sevizie perpetrati in Libia all’interno della safe house di “Alì il Libico”, dove i migranti venivano privati della libertà personale prima di intraprendere la traversata in mare per le coste italiane.

 

Queste le immagini del suo arresto.