Lazio: la destra aumenta i consensi, male il Pd, malissimo i Cinquestelle

Chiamati alle urne circa 537 mila elettori in 55 comuni del Lazio. Si vota anche in due capoluoghi, Rieti e Frosinone, e in 11 comuni con oltre 15mila abitanti. Gli altri 42 comuni sono tutti sotto i 15mila abitanti. A Rieti vanno al ballottaggio Antonio Cicchetti, già apprezzato sindaco del capoluogo sabino che ha sfiorato l’elezione al primo turno con oltre il 47 per cento sul suo avversario Simone Petrangeli del Pd che ha avuto il 41 per cento. Fermo al 5 per cento il Movimento 5 Stelle. A Frosinone Nicola Ottaviani, che rappresentava tutto il centrodestra, è stato eletto al primo turno, con oltre il 56 per cento, seguito dal piddino Fabrizio Cristofari, fermo al 27 per cento. Non superano il 7 per cento i grillini. A Guidonia Montecelio, uno dei più popolosi comuni del Lazio, ci sarà il ballottaggio tra Pd, al 27 per cento, e grillini, al 20. Sempre in provincia di Roma, ad Ardea, comune già commissariato, andranno al ballottaggio Alfredo Cugini, a capo di una coalizione civica che ha ottenuto il 38 per cento, e Mario Savarese dei 5stelle, con il 32. A Ladispoli si ripropone invece la classica sfida destra-sinistra, con i grillini solo terzi, tra Marco Pierini del Pd, con il 32 per cento, e Alessandro Grando del centrodestra, con il 24. Nella vicina Cerveteri Alessio Pascucci del centrosinistra sfiora il colpaccio superando il 47 per cento, grazie alle divisioni della destra che si presentava frazionata. Pascucci dovrà vedersela con Anna Lisa Belardinelli, con il 14 per cento a capo di una lista in cui c’era Fratelli d’Italia, , mentre terza è arrivata la compagine di Salvatore Orsomando, che guidava una lista con Forza Italia e Noi con Salvini. Solo il 5 per cento per M5S. A Fonte Nuova Piero Presutti del centrodestra va al ballottaggio con il 32 per cento contro il secondo arrivato, Graziano Di Buò, che ha avuto il 13. come il terzo arrivato del Movimento 5 Stelle. Il Pd è arrivato ancora dopo, con l’11. A Frascati, ai Castelli romani, se la vedranno due liste civiche: Lello Pagnozzi, area Pd, con il 36 per cento, e Roberto Mastrosanti con il 30 per cento. Solo terzo il M5S. Nella vicina Grottaferrata Luciano Andreotti a capo di una lista civica che ha avuto il 23 per cento, affronterà al ballottaggio Stefano Bertuzzi, area Pd, che lo segue a un punto di distanza. Solo quarti i grillini col 16 per cento. In provincia di Latina, a Gaeta è stato eletto il sindaco al primo turno: è Cosmo Mitrano, a capo di una lista civica che ha superato il 55 per cento. Secondo è giunto Massimo Migliozzi col 20 per cento, a capo di un’altra lista civica. Male Grillo, che non raggiunge il 4 per cento. A Sabaudia, sempre nella provincia pontina, ballottaggio tra Giada Gervasi, a capo di una lista civica forte del 48 per cento al primo turno, e Giovanni Secci, che ha avuto il 25 per cento con una lista di centrodestra. I 5Stelle non raggiungono il 4 per cento. Anche a Sezze, in provincia di Latina, Sergio Di Raimo del Pd con il 54 per cento è eletto al primo turno. Seconda la compagine di centrodestra guidata da Paride Martella con il 20 per cento. I grillini si attestano sul 5 per cento. Infine a Tarquinia, in provincia di Viterbo, vanno al ballottaggio due liste civiche: Pietro Mencarini col 26 per cento e Gianno Moscherini col 20. Terzo il Pd e quinto il M5S.