Gasparri: «Woodcock da decenni andava radiato dalla magistratura»

«L’avviso di garanzia per Woodcock, che probabilmente finirà nel nulla, fa ridere. Woodcock andava da decenni radiato dalla magistratura. Questo avrebbe dovuto fare il Csm se fosse un organismo serio e non ciò che è». La dichiarazione al vetriolo è del senatore di Forza Italia e vicepresidente del Senato, Maurizio Gasparri. “L’inchiesta della Procura di Roma non avrà alcun frutto e Woodcock si potrà perfino vantare di queste accuse che evaporeranno. Ma la realtà dei fatti – conclude Gasparri- ci dice chi è questo signore e ci dimostra cosa sia il Csm, corresponsabile per non aver allontanato dalla magistratura una persona che da tempo avrebbe dovuto fare altro invece che disporre a piacimento della vita, della libertà e della reputazione di tanti”.

Il pubblico ministero Henry John Woodcock è indagato dalla Procura di Roma per violazione del segreto d’ufficio nell’ambito dell’inchiesta sulla fuga di notizie nel caso Consip. Il magistrato ha ricevuto un invito a comparire dalla Procura di Roma per il 7 luglio, prossimo quando sarà sentito dai pm della capitale. “Ho appreso di essere indagato per il reato di rivelazione di segreto di ufficio”, aveva subito replicato Woodcock. «Ho assoluta fiducia nei colleghi della procura di Roma e sono quindi certo che potrò chiarire la mia posizione, fugando ogni dubbio ed ombra sulla mia correttezza professionale e personale». Nell’inchiesta è indagata anche la giornalista Federica Sciarelli, per concorso in violazione del segreto d’ufficio. Alla conduttrice della trasmissione ‘Chi l’ha Visto?’ è stato sequestrato il telefono cellulare. Per l’accusa, avrebbe fatto da tramite per il passaggio delle informazioni tra il pm e un giornalista del ‘Fatto’.