Furia Trump: “Contro di me la più grande caccia alle streghe della storia”

Il procuratore speciale Robert Mueller starebbe indagando su Donald Trump per «ostruzione alla giustizia». L’indiscrezione pubblicata dal solito Washington Post, che sta facendo il giro del mondo e che cita – al solito – «fonti anonime», aprirebbe una prospettiva pericolosa per il presidente degli Stati Uniti. Che replica in modo furibondo: «Hanno costruito una collusione fasulla sulla storia della Russia, non hanno trovato nessuna prova, così ora proseguono per l’ostruzione della giustizia sulla base di una storia fasulla. Bello», è la prima reazione di del presidente arrivata via Twitter.

“State assistendo alla singola più grande caccia alle streghe nella storia politica americana, guidata da alcune persone molto cattive e combattute”. E’ quanto ha denunciato da Donald Trump nel secondo tweet della giornata, dopo che qualche minuto prima aveva definito “una storia falsa” quella dell’ostruzione alla giustizia sul Russiagate. La fuga di notizie dell’Fbi è «scandalosa, ingiustificabile e illegale», aveva invece dichiarato Mark Corallo, portavoce dell’avvocato di Donald, Marc Karowitz. Per lo stesso reato Bill Clinton fu messo sotto accusa dalla Camera dei rappresentanti nel 1998, per aver mentito sulla sua relazione con la stagista Monica Lewinski.