Francia, aggredita in strada l’ex ministra e candidata dei Républicains

Brutto incidente per  l’ex ministro francese Nathalie Kosciusko-Morizet, candidata per Les Républicains alle elezioni legislative, ex ministra ed ex portavoce di Sarkozy. Si trovava in un mercato della capitale dove stava distribuendo volantini in vista del ballottaggio di domenica prossima. Dopo un altercon con un uomo, questi  le ha dato un pugno in pieno volto. Lei ha perso coscienza per diversi minuti, poi è stata soccorsa dai pompieri, riferisce BFM-TV.

Francia, aggressione al mercato Maubert

Dalle prime ricostruzioni l’aggressore, di circa 50 anni, leggiamo sul Giornale, ha cominciato ad insultare la candidata neogollista, prima di strapparle i volantini di mano e di tentare bruscamente di tirarglieli in faccia. La donna si è coperta il volto, poi è caduta a terra, perdendo coscienza per diversi minuti. Secondo Le Parisien, l’aggressore avrebbe gridato “Bobo de merde“, dall’espressione ‘bourgeois-bohèmè, una sorta di versione parigina dei “radical-chic”. La Kosciusko-Morizet se la vedrà, al ballottaggio, con un candidato della lista Macron nella seconda circoscrizione di Parigi. L’aggressione è avvenuta al mercato Maubert. L’uomo che le ha usato violenza si è dato alla fuga, raggiungendo la stazione della metropolitana più vicina.

Chi è Nathalie Kosciusko-Morizet

Kosciusko-Morizet (44 anni), famiglia polacca, è stata ministro del governo Fillon tra il 2010 e il 2012, responsabile dell’Ecologia, dei Trasporti e del’Edilizia. Nel 2012 lasciò il governo per diventare portavoce di Nicolas Sarkozy durante alle elezioni presidenziali, che videro l’ex presidente sconfitto da Hollande. Il sindaco di Parigi, Anne Hidalgo (socialista), ha subito manifestato la propria solidarietà alla politica aggredita, condannando l’atto vile e intollerabile.