Era a letto col fidanzato, dimentica di prendere il figlio a scuola: denunciata

Una distrazione, grave, gravissima, che le è costata una denuncia per abbandono di minore. Protagonista, una donna di un paesino in provincia di Siena, che ha dimenticato il figlio per ore a scuola ed è finita nel mirino dei carabinieri perché per tutto il pomeriggio era rimasta a letto con il fidanzato.

La storia familiare di degrado e droga è accaduta sabato scorso a Colle Val d’Elsa (Siena). I carabinieri sono stati chiamati dalla dirigente scolastica di una scuola elementare in quanto nonostante fosse ampiamente passato l’orario per riprendere i bambini a scuola, nessuno si era presentato per un bimbo di 9 anni. Anche le telefonate da parte del dirigente scolastico e dei carabinieri ai genitori, non avevano sortito alcun risultato, tanto che intorno alle ore 19,30 i carabinieri hanno chiamato i vigili del fuoco per accedere nell’abitazione della famiglia, temendo fosse accaduta una disgrazia. All’interno dell’abitazione vi erano la madre, una donna italiana di 32 anni, e il fidanzato, i quali si trovavano ancora a letto e nulla avevano percepito di quanto gli stesse accadendo intorno.

L’appartamento versava in condizioni igienico-sanitarie assai precarie. La donna, una commerciante, è attualmente in cura al Sert di Colle Val d’Elsa. Probabilmente è da ricercare nell’uso di sostanze stupefacenti la spiegazione di quanto accaduto sabato scorso. I carabinieri hanno allertato immediatamente i servizi sociali, attraverso i quali il bambino è stato affidato temporaneamente ad una famiglia in attesa di ulteriori verifiche e accertamenti circa l’opportunità per il minore di tornare in famiglia. La madre è stata denunciata dai carabinieri alla Procura della Repubblica di Siena per abbandono di minore.