Entra in chiesa durante un matrimonio e urla “Allah è grande!”: arrestato

Tanta paura per nulla, ma parlare di bravata, in questo caso, non è corretto. Semmai di stupidaggine sì, visto che un uomo, di origine marocchine, ha rovinato la festa a decine di persone facendo irruzione in una chiesa di Valladolid, in Spagna, durante un matrimonio religioso: salito sull’altare ha gridato “Allah Akbar”,”Allah è grande!”, scatenando il panico tra i presenti. L’uomo di origini marocchine, uno studente musulmano 22enne con regolare permesso di soggiorno, è stato poi arrestato. E’ accaduto sabato pomeriggio, ma la vicenda è rimbalzata sui media in queste ore. L’uomo è ora indagato per “attentato all’ordine pubblico, minacce e oltraggio ai valori religiosi”. Pare si sia difeso parlando di uno scherzo. 

Era accaduta, un anno fa, una vicenda più o meno simile quando un uomo, a Padova, al grido di “Allah Akbar”, era scappato per tutta la città nudo, riuscendo a farla franca. Protagonista, u n tunisino di 22 anni, poi identificato.