Elezioni, Beccalossi e De Corato: “Fratelli d’italia in Lombardia c’è”

“I dati elettorali delle elezioni di ieri dei comuni al voto in Lombardia ci dicono che Fratelli d’Italia c’è”. Lo afferma Riccardo De Corato, capogruppo di FdI in Regione Lombardia che, commentando i dati delle elezioni amministrative, spiega: “In quasi tutti i Comuni per la prima volta ci siamo presentati con una nostra lista riuscendo a ottenere ottimi risultati”. In provincia di Milano, precisa De Corato, “a Melegnano l’8,29%, Buccinasco 5,50%”; in Brianza, “a Monza il 3,86%, a Meda 4,4%”; a Como “abbiamo ottenuto il 4,62% e a Erba abbiamo raggiunto il ballottaggio da soli con un nostro candidato appoggiato da liste civiche che dovrà vedersela con il candidato di Lega e Forza Italia”. In provincia di Brescia, “abbiamo raggiunto il 5,87% a Desenzano del Garda e il 5,83% a Gussago”; in provincia di Varese, “a Cassano Magnago abbiamo eletto al primo turno il sindaco con una lista unica di centrodestra che ha ottenuto il 58,89% dei consensi senza l’appoggio degli amici della Lega”. “I buoni risultati in alcuni comuni – aggiunge l’ex vicesindaco di Milano – vedi Melegnano dove l’impegno di Fabio Raimondo ex assessore alla Sicurezza ha portato a superare la soglia dell’8%, confermano che quando il partito è presente con amministratori validi e una classe dirigente attiva sul territorio e i risultati si raccolgono”. Altro “fattore probabile che ha contribuito alla nostra crescita è l’aver sempre detto che non crediamo agli inciuci del sistema proporzionale, che volevano fino a poco giorni fa farci digerire”. Il centrodestra, conclude De Corato, “vince con un sistema maggioritario chiaro agli elettori con programmi di governo condivisi”. Dunque “come Fratelli d’Italia adesso sosterremo tutti i sindaci ai ballottaggi spendendoci ancor di più perché siamo a metà del guado e la vittoria non è ancora portata a casa; abbiamo vinto il primo tempo, ora ci apprestiamo a vincere il secondo tempo: siamo convinti che il 25 giugno potremo brindare in molti Comuni della Lombardia”.

Beccalossi: è un centrosinistra lontano dai problemi della gente

Fa eco a De Corato l’assessore regionale Viviana Beccalossi di Fratelli d’Italia: “Per quanto riguarda Fratelli d’Italia due belle soddisfazioni: sono nostri rappresentanti i sindaci di Gussago, Stefano Quarena, nel bresciano, e di Ferno, Filippo Gesualdi, in provincia di Varese. Poi un dato incontrovertibile che sostengo da sempre: il centrodestra deve puntare dritto, senza se e senza ma, al modello-Lombardia”. Lo afferma la Beccalossi, assessore regionale al Territorio e Città metropolitana e dirigente nazionale di FdI commentando l’esito del voto in Lombardia. Il motivo, spiega Beccalossi, è che “non solo qui l’alleanza è solida e compatta, ma anche perché il presidente Maroni sta realizzando fatti concreti mettendo al centro il cittadino e, sembra un paradosso sottolinearlo, non penalizzando gli italiani. Cosa che, invece avviene regolarmente nei Comuni e nelle altre realtà amministrative in cui governa il centrosinistra dove nel nome dell’accoglienza gli extracomunitari sono avvantaggiati in tutto e per tutto”. “Ora – conclude l’assessore – continuiamo a indossare le scarpe da tennis e giriamo tra i mercati e le piazza delle città che il 25 giugno affronteranno il ballottaggio. Obiettivo: sconfiggere un centrosinistra che è sempre più lontano dai problemi della gente”.