Degrado in ospedale, il direttore accusa… le formiche: «Sono troppo veloci»

Due giorni fa quell’immagine diffusa dal consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, aveva fatto scalpore in tutta Italia. Una paziente sistemata su un letto sporco e sul quale si muove una colonia di formiche in un reparto dell’ospedale San Paolo di Napoli. Dopo lo scandalo scoppiato sui media, era arrivata anche la reazione indignata del ministro della Salute Lorenzin, che aveva inviato a Napoli degli ispettori.

Oggi, il direttore del San Paolo, Vito Rago, in un’intervista alla Stampa di Torino, parla al telefono della vicenda delle formiche sul letto dell’ospedale e sostiene una tesi curiosa, ovvero che la paziente in realtà non fosse in uno stato di abbandono. «Le formiche quando attaccano ci mettono 10 minuti per invadere un letto, non è che la signora è stata abbandonata per ore e si è ritrovata coperta dalle formiche. È stata pulita, sono stati cambiati gli effetti letterecci e la seconda volta sono ritornate le formiche. La signora faceva terapia parenterale nutrizionale. Per cui basta che cada una goccia sul lenzuolo che diventi un forte richiamato per gli insetti, che comunque non devono invadere una stanza d’ospedale». Ma almeno il dottor Rago ha annunciato un’inchiesta interna e ha promesso che renderà conto della situazione al ministro Lorenzin e al governatore De Luca sull’evolversi della situazione. Delle formiche più veloci del west…