Controlli a San Basilio a Roma: sassi contro la polizia, straniero arrestato

Proseguono i controlli antiterrorismo della Polizia di Stato negli stabili occupati abusivamente a Roma. Ieri l’attività è stata dedicata ad uno stabile adiacente a quello controllato e restituito al legittimo proprietario la settimana scorsa a San Basilio, alla periferia della capitale. L’intervento, nel corso del quale sono state identificate 120 persone, si è reso necessario anche a seguito del comportamento ostile, consistito nel lancio di oggetti all’indirizzo delle forze dell’ordine, tenuto durante le operazioni effettuate nell’adiacente stabile, all’interno del quale è stato rinvenuto un ingente quantitativo di stupefacenti. Anche questo controllo rientra nell’attività di prevenzione antiterrorismo e di accertamento di possibili legami con la criminalità del quartiere. Nel corso delle verifiche un 23enne, originario del Gambia, è stato arrestato nell’ambito dei controlli, avvenuti ieri pomeriggio al centro di identificazione di via Patini di Roma, a carico delle persone che occupavano abusivamente lo stabile di via Vannina, sgomberato nella mattinata. Il 23enne, fa sapere la polizia, è risultato colpito da un ordine di carcerazione per un cumulo pene per traffico di sostanze stupefacenti. Per lui è dunque scattato l’arresto ed il relativo accompagnamento in carcere. Al momento non si hanno altri particolari relativamente alla radicalizzazione o meno del soggetto arrestato.