Centauro denuncia la scomparsa della moglie: l’aveva lasciata a terra

Il primo a raccontare magistralmente una vicenda del genere è stato il regista Soldini in Pane e Tulipani, il film il cui racconto parte proprio dal dimenticare e lasciare a terra la donna di casa, madre e moglie – abbandonata in questo caso in un autogrill – da parte di marito e figli. E così, ancora una volta, siamo costretti a confermare che non è la vita a imitare il cinema, ma decisamente viceversa.

Centauro distratto lascia la moglie a terra 

E allora, minuti di autentica disperazione con lieto fine ieri pomeriggio (18 giugno ndr), per un “centauro della domenica” della provincia di Torino che a Chieri, in lacrime, ha chiesto l’aiuto dei carabinieri. Ai militari l’uomo, un 59enne, ha raccontato di essersi appena accorto di aver perso lungo il tragitto la moglie che era in moto con lui, e che non aveva possibilità di contattarla poiché il cellulare della donna era rimasto nel bauletto della moto. Così, mentre  il marito disperato stava raccontando la vicenda ai carabinieri giunti sul posto per ricostruire l’itinerario percorsi al fine di avviare le ricerche, il 59enne si vede arrivare sul display del suo smartphone una chiamata da parte di un numero sconosciuto

E mentre disperato denuncia la sua scomparsa…

Dall’altra parte del telefono c’era la moglie, una 58enne, che, dopo essersi fatta prestare un cellulare da un passante, ha informato il marito che lei –lungi dall’essere sparita o dall’essersi allontana volontariamente – era ripartito in moto da solo, dimenticandola  nell’ultima sosta effettuata a Moncalvo d’Asti, a circa 40 km da Chieri. Il “centauro distratto” – e ci si augura pentito –  è quindi subito ripartito immediatamente per andare a recuperare la moglie nel paesino astigiano.