Bud Spencer: un video e una strada per il gigante buono che amava la destra

Un anno fa, il 27 giugno del 2016, ci lasciava il gigante buono del cinema italiano, Bud Spencer, sportivo di grande fama, attore di successo internazionale, forse il più conosciuto al mondo tra le icone del cinema italiano, grazie ai film di botte e divertimento che negli anni Settanta spopolarono a ogni latitudine. A un anno dalla sua morte, Bud Spencer rivive in un video, realizzato – come annuncia il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli – da Juri Di Mauro – JD e la Radiazza. “Un video nel quale Bud Spencer rivive grazie all’aiuto dell’informatica, confermando il suo amore per Napoli”, spiega Borrelli, che annuncia, con il consigliere comunale Marco Guadini, la richiesta di intitolazione di una strada di Napoli a Bud Spencer. Encomiabile il tributo dei Verdi al grande attore italiano, che però, per tutta la sua vita, non nascose le sue simpatie di destra: si candidò alle elezioni regionali italiane del 2005 nel Lazio, a sostegno del presidente uscente Francesco Storace, nelle liste di Forza Italia, senza tuttavia risultare eletto, nonostante quasi 4.000 preferenze. Alle elezioni comunali a Roma del 2013 supportò attivamente la candidatura di sua figlia Cristiana con Il Popolo della Libertà.
Oggi il figlio Giuseppe lo ricorda così: «Perfino in Germania, per commemorare il primo anniversario della scomparsa di papà, gli hanno dedicato un francobollo. Sinceramente non so a quanti italiani sia stato tributato un simile onore. In famiglia continuiamo a ricevere lettere. Anche dalla Cina, persino dall’Iraq. E il messaggio si somiglia sempre: grazie per l’allegria, per la felicità trasmessa…». Ed è vero, Bud Spencer faceva giustizia col sorriso sulle labbra e ci faceva sentire tutti un po’ più protetti.